I narcisisti e il talento del non amare

9625a85b4945b67532b2feb03f76b612_full


“Il tuo comportamento rispecchia ciò che risuona nel tuo cuore” (Anselm Grun)

 

Quasi quotidianamente ricevo messaggi in cui raccontate i problemi che affliggono la vostra relazione. I motivi per non andare d’accordo in una coppia possono essere svariati;la noia, l’incompatibilità di carattere,l’abitudine,la gelosia e molto altro. Tutte situazioni che, quando c’è un sentimento sincero alla base,con un po’ di pazienza possono essere risolte. Chi invece è intrappolato in una relazione con un partner narcisista,senza esserne consapevole,lo si riconosce subito. Una sola domanda continua a ripetersi e a ripetere a chiunque lo stia ad ascoltare:COME E’ POSSIBILE? 

Come è possibile che sia sparito così,da un giorno a un altro? Come è possibile che stia già insieme a un’altra? Come è possibile che tutto quello che c’è stato tra noi non abbia significato nulla? Come è possibile che si dimentichi anche dei sui figli? Come è possibile che una persona sia tanto crudele?

Questi sono solo alcuni degli interrogativi che accompagnano le giornate di chi ha avuto la sfortuna di innamorarsi di un narcisista.

Inutile cercare di spiegare con la ragione ciò che con la normalità non ha nulla a che spartire,perché se è vero che l’amore è irrazionale ancora di più lo è il non amore,quasi sempre prerogativa di menti folli e disturbate.

L’arte del non amare

dipendenza-affettiva21

Non starò a descrivere chi sono e come agiscono i narcisisti,se siete interessati all’argomento molto probabilmente avrete già letto l’impossibile per tentare di capire queste personalità così complesse e conturbanti,sperando di riuscire a conquistarli,cosa che dubito sia avvenuta.

Quello che invece vogliamo approfondire (e qui vi invito a portare le vostre testimonianze,perché potrebbero essere di aiuto a chi sta attraversando l’inferno) è la capacità o meno che un narcisista ha di amare.

Ho sempre pensato alla nostra interiorità come un giardino nel quale coltivare i sentimenti che più ci appartengono e ci rispecchiano,primo fra tutti l’amore.

C’è chi coltiva rabbia,invidia e rancore e chi pace serenità e amor proprio. Ma come ogni giardino che si rispetti affinché i semi crescano ci sarà bisogno di attenzione, costanza e soprattutto del giusto terreno. Se siete persone oneste,buone e gentili per quanto vi sforzerete egoismo e cattiveria non attecchiranno mai nella vostra anima.

Lo stesso vale al contrario,sentimenti di amore,rispetto e sensibilità non potranno mai crescere in un animo arido e privo di qualsiasi interesse sincero verso gli altri.

Ecco spiegato come un narcisista è in grado di compiere le azioni più crudeli senza provare il minimo senso di colpa. Perché ha passato ogni giorno della sua vita allenandosi a non amare,tanto da diventare un campione di disamore.

Nelle vostre storie leggo di uomini e donne che hanno dato tutto a chi poi li ha abbandonati senza neanche una parola,un gesto o una motivazione.

Un comportamento del genere può minare seriamente l’equilibrio di chi lo subisce, perché lascia un carico di frustrazione e rabbia eccessivo e profonde ferite nell’autostima. Ma il veleno più pericoloso che rimane quando una storia con un narcisista finisce è il senso di colpa per non essere stati all’altezza della relazione.

La sensazione di valere poco che si prova durante e dopo questi rapporti se non riconosciuto e affrontato può portare seriamente alla follia.

L’unica arma contro tanta malvagità è l’amor proprio che dovrete coltivare abbondantemente nel vostro giardino.

Infine ricordate che il vostro partner narcisista aveva perfettamente ragione quando vi accusava di non essere alla sua altezza. Ma del resto chi può essere all’altezza di tanta crudeltà?


 

I narcisisti e il talento del non amareultima modifica: 2017-08-30T12:33:02+00:00da alessandra1877
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento